Home » democrazia » Organici 2010-2011 – i tagli che non ci sono!

Organici 2010-2011 – i tagli che non ci sono!

Sono usciti gli organici 2010 – 2011 per Firenze: un pacco a sorpresa!

Ecco un esempio di come si operano i “tagli che non ci sono”, senza parere: le classi restano le stesse, al professionale, le ore di insegnamento si dimezzano, alle famiglie sarà la scuola a dover spiegare perché i ragazzi fanno i laboratori professionalizzanti non più a squadre di 15 ma a classe intera di 30. Un futuro cuoco, un futuro cameriere in un anno quante occasioni ha di provare a fare una apparecchiatura o cucinare un piatto? Nessuna. I laboratori tecnico-pratici diventano virtual-teorici e i docenti sono pagati meno e sfruttati il doppio. E si perdono posti di lavoro.

Ma i tagli non ci sono, dice gelmini. L’USP  di Firenze tace o balbetta, i tagli non ci sono. I laboratori professionalizzanti ai professionali nemmeno.

La grande truffa degli organici

Laddove non si riesce a rientrare nelle tabelle previste in modo palese, si interviene di nascosto.

Ad esempio:

Istituto alberghiero – classi prime: la grande riforma che non tocca i laboratori, prevede che le ore settimanali di sala cucina e ricevimento calino da 3 a 2, questo per non toccare i laboratori.

Tra l’altro, per sala e cucina è prevista la copresenza , parola odiatissima dai nostri ministri perchè comporta una doppia spesa: a fronte di 3+3 ore settimanali per gli allievi, si devono contare ben 6+6 ore per i docenti di sala e di cucina

Poco importa se i laboratori sono spesso piccoli, inadeguati, non a norma per la sicurezza…

In effetti anche la riforma prevede che per le ore di laboratorio di enogastronomia (sala e cucina) la classe venga suddivisa in squadre e quindi a fronte di 2+2 ore per gli allievi si debbano contare 4+4 ore per i docenti.

Però arrivano gli organici nelle scuole e le ore per i docenti diventano 2.

In CSA non sanno niente, non vedono, non sentono e solo se forzati parlano, comunque poco.

Correggeranno, errore formale?.. anche se fosse chi ci crede più alla buona fede.

I tagli più importanti al personale docente erano previsti dalla riforma Tremonti Gelmini in fase di organico di diritto.

Molto più probabile colpo di coda e taglio netto: almeno 1 docente per ogni materia in meno per ogni istituto. Questo sì che è importante e interessa.

dal nostro inviato sul luogo del disastro Gianetto Artusi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...